Facebook è una delle piattaforme più efficaci e, soprattutto, accessibili nel mondo per fare targeted marketing. Gli advertising possono essere targettizzati per età, occupazione, posizione geografica, interessi e, se questo non bastasse, i Facebook Ads sono facili da automatizzare.

Durante la recente conferenza F8, Mark Zuckerberg e il suo team hanno svelato al popolato mondo social le ultimissime innovazioni prodotte. Tra le diverse novità annunciate, alcune potrebbero avere un effetto positivo nell’industria del digital marketing.

Pollice verso

facebookDa molti anni, gli utenti Facebook richiedono a gran voce un pulsante “dislike” come alternativa ai like. Anche se il team non ha soddisfatto questa particolare richiesta, hanno deciso di implementare la funzioneUpvotes & downvotes” applicata ai commenti.

Con questa nuova feature, gli utenti possono votare positivamente o negativamente uno specifico contenuto e, grazie all’algoritmo di Facebook, i contenuti votati positivamenteUpvote – verranno mostrati per primi, incrementando la visibilità dei post.

I feedback diretti dei consumatori, fino ad oggi, non erano misurabili. Grazie alla nuova funzione, i marketers che postano o commentano vedranno se la loro strategia funziona o meno. Dall’altro lato, se ciò che riceveranno sono molti “downvotes”, allora sapranno che il loro modo di comunicare non è corretto.

Se la strategia adottata dai marketer risulta vincente e riceve molti upvotes, il messaggio veicolato acquisterà una maggiore visibilità, diventando più visibile al target senza il bisogno di investire per boostarlo.

WhatsApp business

L’azienda di Cupertino è la proprietaria dell’app di messaggistica istantanea WhatsApp e, lo scorso anno, ha annunciato un nuovo servizio dedicato al business. Quest’anno, in alcuni settori del mercato, sono iniziati i test per questa nuova feature.

Grazie a “WhatsApp Business”, le imprese possono ricevere messaggi diretti dai consumatori e comunicare con loro. L’applicazione mette a disposizione delle aziende insight misurabili, relativi all’audience, e statistiche sull’efficienza del servizio clienti. I Brand, quindi, possono facilmente sapere quanti clienti hanno ricevuto, letto e risposto ai loro messaggi.

Il servizio è stato pensato per agevolare il cosiddetto customer relationship management, permettendo alle imprese di automatizzare questo processo con risposte automatiche.

Utilizzando WhatsApp Business, i marketer avranno un’altra strada che conduce alla propria audience. Facile da utilizzare e gestibile da qualunque dispositivo mobile, il servizio rappresenta una valida alternativa a Facebook Messenger. Il risultato è una comunicazione con i clienti più diretta.

Facebook Dating

Un’altra grande novità è “Facebook Dating”, il servizio che permette agli utenti di interagire come farebbero su altri siti di dating, ponendosi come alternativa al colosso Tinder.

Uno degli aspetti più interessanti di Facebook Dating sta sicuramente nella gestione delle richieste di amicizia. Se gli utenti sono già amici su Facebook, non potranno entrare in contatto sul nuovo servizio: l’obiettivo è quello di evitare l’invio di richieste di amicizia casuali nella speranza di ricevere un appuntamento

facebook

Interessante, vero? Ma vi starete chiedendo come un sito di dating possa portare beneficio al vostro business.

Il News Feed di Facebook sta diventando sempre più popolato, dato allarmante per i Brand, che trovano sempre maggiori difficoltà nel raggiungere una buona copertura con i propri advertising. Questa nuova piattaforma ancora inutilizzata, ma che sicuramente diventerà molto popolare, è una nuova opportunità per testare i propri Ads e ottenere visibilità.

Oltre a ciò, se gli utenti non manderanno più richieste a sconosciuti, la targettizzazione degli utenti su Facebook sarà più accurata, permettendo ai marketer di raggiungere migliori risultati.

La crescita di Messenger

Gli investimenti in Ad nel News Feed di Facebook, per avere un buon posizionamento, sono cresciuti a dismisura con il passare del tempo. Il risultato è che i marketer stanno pagando sempre di più per avere sempre meno spazio. Fortunatamente, i recenti numeri rivelati alla conferenza evidenziano un aumento dell’attività sull’app Messenger, gestita dalla compagnia.

Questa crescente popolarità indica che il trend negativo degli AD sul social potrebbe cambiare. I marketer possono ora concentrare i loro sforzi sulla piattaforma di messaggistica ad un costo più basso, evitando investimenti eccessivi e una ridotta visibilità.

È stato inoltre annunciato un plug-in per l’applicazione, che permetterà ai clienti di contattare direttamente i business anche da altri siti web, senza il bisogno quindi di utilizzare l’applicazione.

Il nuovo plug-in è uno strumento potentissimo per i marketer: apre nuove possibilità per la comunicazione diretta con i consumatori, senza il bisogno di un chatbot. Tuttavia, il vero beneficio di questo plug-in, è che permette ai marketing team di targettizzare ulteriormente i clienti dopo che la discussione si è conclusa.

Realtà aumentata

Tra le novità di quest’anno, Facebook si è concentrato sul servizio di realtà aumentata. Attraverso la tecnologia AR, i brand hanno l’opportunità di creare un mondo virtuale utilizzando la camera di Messenger.  L’impresa, oltre al potenziamento di questa tecnologia, si sta occupando di produrre e vendere il nuovissimo Oculus Go, un visore che costa soltanto 199$.

facebook

Gli ambienti personalizzabili, creati in realtà aumentata, sono il futuro del marketing. Un 14 enne potrebbe guardare attraverso il suo Oculus Go e trovare uno spot dell’ultimo film di supereroi in uscita, mentre un lavoratore di 40 anni potrebbe guardare lo stesso contenuto e vedere un AD su un automobile. Quando il mondo è così tanto coinvolgente e personalizzabile, il marketing non ha limiti.

Facebook si conferma al top

Dunque, le novità annunciate all’annuale conferenza F8, hanno mostrato nuove ed eccitanti prospettive per il mondo dei social. Le imprese possono stare tranquille, gli advertising su Facebook e Messenger, supportati dalle novità di quest’anno, manterranno la loro efficacia.

Il social network rimane in cima alla lista dei modi migliori per ingaggiare l’audience, confermando ancora una volta il trend del social netowrk marketing, tendenza che sembra destinata ad accompagnarci ancora per molto tempo.